Your web browser is out of date. For the best experience on Zimmer websites please upgrade to the latest version of Internet Explorer, Chrome, or Firefox.

Zimmer, Inc.

Qual è la chirurgia al ginocchio più adatta a me?

right-knee-surgery-banner

La sostituzione del ginocchio viene eseguita con estremo successo da oltre 30 anni. Il National Institutes of Health (NIH) statunitense ha concluso che 9 pazienti su 10 che si sottopongono all’intervento di protesi riferiscono un miglioramento del dolore, dello stato funzionale e della qualità di vita generale.1  

Una protesi totale del ginocchio si esegue generalmente quando le superfici di entrambi i lati delle ossa, nonché il lato inferiore della patella, sono seriamente danneggiati.

In alcuni casi, tuttavia, solo un lato dell’articolazione è gravemente danneggiato. In questi casi si prende in considerazione una protesi parziale del ginocchio (unicompartimentale). In un intervento di questo tipo si provvede a ricostruire solo un lato dell’articolazione.

D’altra parte il medico può decidere di rinviare o addirittura fare a meno dell’intervento di protesi riparando chirurgicamente la cartilagine danneggiata con un innesto di tessuto.

È importante comprendere bene cosa ciò implica per la guarigione e vi sono ulteriori aspetti da discutere con il medico di base e con l’ortopedico relativamente alla protesi e alla chirurgia del ginocchio.

Flessibilità

Quando si parla del ginocchio con il medico, il problema della flessione è molto importante per decidere quale protesi sia meglio per il paziente. Molte attività quotidiane richiedono un buon grado di mobilità, come salire le scale (75-140 gradi) e sedersi su una sedia (90-130 gradi). Altre attività, tra cui giardinaggio, giocare a golf, inginocchiarsi o sedersi a gambe incrociate, richiedono un ulteriore grado di flessione.

Opzioni minimamente invasive

La tradizionale chirurgia sostitutiva del ginocchio prevede una notevole incisione (da 20 a 30 cm di lunghezza) e una lunga riabilitazione. Negli ultimi dieci anni sono state tuttavia messe a punto procedure minimamente invasive per impiantare con successo le stesse articolazioni clinicamente comprovate. Oggi sono state messe a punto procedure ancora meno invasive per l’intervento di protesi parziale del ginocchio. Il medico può determinare insieme al paziente se è un candidato idoneo alla chirurgia minimamente invasiva.

Custom-Fit: l’adattamento giusto per quasi ogni ginocchio

La ricerca dimostra che differenze nella forma dell’osso influenzano l’adattamento di una protesi del ginocchio, per cui il tipo di protesi proposta dal medico è estremamente importante.

Il funzionamento è il seguente. Molto prima del giorno dell’intervento il medico richiede una risonanza magnetica estremamente precisa del ginocchio. Utilizzando questa immagine in 3-D e un software sviluppato appositamente, il medico prepara, servendosi di strumenti personalizzati, un piano d’intervento dettagliato che mostra chiaramente come deve essere posizionato il ginocchio del paziente. La combinazione di strumenti personalizzati specifici per il paziente e la vasta gamma di forme e dimensioni di Zimmer aiuta il chirurgo a proporre al paziente il miglior modello e i migliori risultati possibili.

Bibliografia:

1. Consensus Statement on total knee replacement. NIH Consens State Sci Statements. 8-10 dicembre 2003;20(1):1-34

 

Last Updated: 31 January, 2013© 2013 Zimmer, Inc. (owner of site) version 6.0