Your web browser is out of date. For the best experience on Zimmer websites please upgrade to the latest version of Internet Explorer, Chrome, or Firefox.

Zimmer, Inc.

Come si esegue l’intervento di sostituzione del ginocchio?

knee-surgery-performed-banner

Eseguire un intervento di sostituzione del ginocchio è come riparare la maggior parte delle cose: si tolgono le parti usurate e si sostituiscono con parti nuove. Nella chirurgia del ginocchio, le parti di ossa del ginocchio danneggiate vengono asportate e il ginocchio viene ricostruito con impianti in metallo e plastica. Quella che segue è una serie di informazioni su cosa succede il giorno dell’intervento:

Nel braccio viene inserito un tubicino (linea endovenosa), attraverso il quale vengono somministrati antibiotici e altri farmaci durante l’intervento.

Il paziente viene dapprima condotto in sala operatoria, dove gli viene somministrata l’anestesia.

Dopo che l’anestesia ha avuto effetto, la pelle intorno al ginocchio viene accuratamente strofinata e sterilizzata con una particolare soluzione.

L’intervento di protesi del ginocchio, che richiede generalmente da una a tre ore, inizia con un’incisione sopra il ginocchio per esporre l’articolazione.

Il medico ora è in grado di vedere perfettamente le ossa e, con l’aiuto di strumenti e guide di precisione, asporta le superfici danneggiate e modella le estremità delle ossa in modo da consentire il corretto accoppiamento degli impianti.

Gli impianti vengono poi fissati alle ossa. Se necessario, il chirurgo può sistemare i legamenti che circondano il ginocchio, in modo da acquisire la massima funzionalità possibile dello stesso.

Quando il chirurgo è soddisfatto del posizionamento e della funzionalità degli impianti, inizia a suturare l’incisione.

Potrebbe essere necessario inserire nella ferita una cannula di plastica, per favorire il drenaggio dei liquidi che si formano naturalmente presso il sito dell’intervento.

Viene poi applicata una fasciatura sterile.

Il paziente viene condotto in sala risveglio e monitorato costantemente.

L’effetto dell’anestesia viene meno e il paziente riacquista lentamente coscienza;  un’infermiera al suo fianco lo incoraggia a tossire o a respirare profondamente per ossigenare i polmoni, e gli vengono somministrati antidolorifici.

A questo punto il paziente è completamente sveglio e può tornare nella sua camera d’ospedale.

Per alcuni giorni il ginocchio rimane gonfio e dolorante.

 

Last Updated: 31 January, 2013© 2013 Zimmer, Inc. (owner of site) version 6.0