Your web browser is out of date. For the best experience on Zimmer websites please upgrade to the latest version of Internet Explorer, Chrome, or Firefox.

Zimmer, Inc.

Protesi di ginocchio NexGen® CR – Flex Fixed Bearing Knee

Descrizione del prodotto

La protesi di grande successo NexGen CR, ulteriormente perfezionata, assicura una flessione fino a 155°, pur mantenendo la funzione cinematica che permette il naturale roll-back del femore. Lo speciale design della protesi CR-Flex Knee aiuta a mantenere un adeguato contatto tibio-femorale durante la flessione elevata e fornisce una maggiore clearance del tendine patellare. La possibilità di scegliere componenti femorali di taglia più piccola rappresenta un’ulteriore opzione per bilanciare gli spazi in flessione e in estensione, senza ulteriore perdita ossea o release dei tessuti molli.

Possibilità di flessione fino a 155° con roll-back cinematico

Nelle protesi tradizionali per artroplastica totale di ginocchio, l’area di contatto tra i condili femorali posteriori e la superficie articolare tibiale diminuisce quando il ginocchio compie angoli di flessione più profondi. Inoltre, una flessione elevata può essere in qualche modo limitata dall’impingement del meccanismo dei quadricipiti sulla parte anteriore della superficie articolare tibiale.

Lo speciale design della protesi CR-Flex Knee aiuta a mantenere un adeguato contatto tibio-femorale durante la flessione elevata e fornisce una maggiore clearance del tendine patellare. Queste caratteristiche consentono alla cinematica del design di NexGen CR di eseguire elevati valori di flessione.

L’altezza ridotta del condilo laterale diminuisce la tensione del legamento retinacolare laterale durante la flessione elevata.

La maggiore apertura intercondilare ottimizza la rotazione interna/esterna durante la flessione elevata e garantisce maggiore spazio all’LCP.

Il radio distale laterale con estensione posteriore favorisce ulteriormente il naturale roll-back antero-posteriore in presenza dell’LCP. Il radio femorale posteriore si estende maggiormente nella flessione per fornire una più estesa area di contatto femorale/tibiale con elevati gradi di flessione.

Il maggior cut-out anteriore riduce il rischio di impingement della rotula in caso di elevati valori di flessione.

La ridotta larghezza M/L consente maggiore flessibilità nel posizionamento medio-laterale del componente e aiuta a mantenere un tracking patellare ottimale.

Opzioni per risolvere esigenze specifiche - Possibilità di scegliere taglie più piccole

Un problema comune per i chirurghi che eseguono interventi di conservazione dell’LCR è rappresentato dal ginocchio con scarse capacità di flessione, ma che non presenta problemi con l’estensione. L’utilizzo di una superficie articolare tibiale più sottile può risolvere il problema della flessione, ma durante l’estensione l’articolazione può risultare eccessivamente flaccida. Molti chirurghi compensano l’articolazione eseguendo un release del legamento o eliminando una quantità maggiore di osso dai condili posteriori.

La protesi per ginocchio CR-Flex offre la possibilità di scegliere taglie più piccole, in modo da regolare con maggiore precisione lo spazio in flessione senza pregiudicare quello in estensione. I componenti femorali, più piccoli di 2 mm solo nella dimensione A/P, aiutano a compensare gli spazi senza dover rimuovere parti di osso dai condili posteriori, né praticare un ulteriore release dei tessuti molli.

Un design che ricrea la morfologia naturale.

Nel progettare gli impianti a conservazione del legamento, Zimmer valuta scrupolosamente le curvature sagittali e la geometria frontale del componente femorale, nonché la forma della superficie articolare del componente tibiale.

Cinematica tibio-femorale NexGen® CR/CRA  

I condili femorali asimmetrici lavorano congiuntamente con l’LCP per facilitare il normale roll-back asimmetrico del femore sulla tibia durante la flessione.

Articolazione patello-femorale NexGen® CR  

Un solco patellare di maggiore profondità aumenta l’area di contatto, mentre una flangia anteriore più sottile contribuisce ad allentare la tensione sul meccanismo esterno.

Conformità tibio-femorale NexGen® CR  

Le sollecitazioni da contatto sono distribuite su un’area estesa e su una curvatura leggermente smussata per evitare vincoli superflui.